Start up sociali – una guida

Vita.it ha pubblicato un’interessante guida alle startup sociali. Un vademecum che in pochi punti risponde alle domande: che cos’è una start up, come si costituisce, a chi e perché conviene?

startup-620xa

Chi vuole diventare imprenditore sociale ha una grande occasione: può dare il via alla sua impresa, appunto start up, per realizzare la sua idea di servizio e o prodotto innovativo in campo sociale.

Le start up sociali sono al centro di una serie di norme che promuovono queste tipo di iniziativa. Ci sono infatti vantaggi per i neoimprenditori che riguardano ad esempio i settori fiscale e amministrativo, e vantaggi per gli investitori per quanto riguarda Irpef e Ires.

Opportunità che sono state già colte da molti giovani che sono riusciti così a rendere concreto un loro progetto nei campi più diversi che vanno dall’assistenza sociale e sanitaria, all’ educazione e alla formazione, per passare dalla tutela dell’ambiente, e arrivare al turismo sociale e all’editoria digitale. In pochi mesi sono nate oltre 60 start up sociali.

Scarica il vademecum StartUp sociali di vita.it

* Le startup a vocazione sociale | Agenda digitale

* Sono 39 le startup sociali | Vita.it

Startup a vocazione sociale, quando oltre l’impresa c’è di più | Repubblica.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...